Questo sito web usa i cookies per l'autenticazione, la navigazione e altre funzioni. Per saperne di più sui cookies e su come impostare il tuo browser secondo le tue esigenze, clicca qui per visualizzare la nostra cookies policy. Usando il nostro sito web e non modificando le impostazioni del browser, tu accetti la registrazione di questi cookies sul tuo dispositivo.

Stampa

Dall'articolo de La Nuova Sardegna del 16 Novembre 2016, visibile cliccando qui

OLBIA Abili marinai e bravi studenti.Sei ragazzi delle scuole superiori che hanno partecipato all'edizione 2015-2016 della "Remata della gioventù" saranno premiati con delle borse di studio.

A metterle a disposizione due aziende del territorio, il gruppo Gennai e la Emmeciemme. Partner della Remata dei ragazzi organizzata dalla Lega navale, le due ditte hanno messo a disposizione tre assegni scolastici per ciascuna. A riceverli gli alunni che nel corso dell'anno hanno dimostrato di avere un curriculum scolastico a più stelle. I vincitori. Le borse di studio Gennai, intitolate al guardiamarina Marco Brunazzo sono così assegnate: 500 euro ad Antonio Virdis dello scientifico Mossa; 300 euro ad Andrea Virgili dell'Ipia; 200 euro a Salvatore Cocciu del nautico di Siniscola. Le borse di studio Salvatore Mura della Emmeciemme sono così distribuite: 500 euro ad Alice Cuguttu dello scientifico Mossa; 300 euro ad Alessandra Patteri del nautico di Siniscola e 200 euro a Giorgia D'Acqui del Deffenu. La cerimonia. La consegna delle borse di studio avverrà al museo archeologico il 26 novembre, dalle 18, all'interno del "Lega navale Olbia day". Nel corso della serata organizzata dalla Lega navale e presentata da Tommy Rossi, ci saranno anche degli intermezzi musicali affidati al gruppo del Panedda e al coro Sos astores di Golfo Aranci. La solidarietà. E in finale spazio alla solidarietà con l'estrazione dei premi della lotteria organizzata per raccogliere fondi da destinare alle popolazione del centro Italia colpite dal terremoto.